Rinnova il tuo impianto fotovoltaico


Rinnova il tuo impianto fotovoltaico,
con gli ottimizzatori per fotovoltaico aumenta la quantità di corrente elettrica che il tuo impianto produce. 


Per chi ha già un impianto fotovoltaico è fondamentale tenere sotto controllo il rendimento dell’impianto per un motivo molto semplice: con l'aumento della quantità di corrente elettrica prodotta, l’investimento sarà più fruttuoso.


Gli strumenti che si usano per aumentare la quantità di energia prodotta sono gli ottimizzatori per impianti fotovoltaici.

Gli ottimizzatori sono piccoli dispositivi che vengono montati dietro ai pannelli fotovoltaici, il loro principale compito è quello di aumentare la resa dell'impianto.



Come fanno gli ottimizzatori ad aumentare la resa dell'impianto?


Un impianto fotovoltaico presenta alcuni inconvenienti, ad esempio con il passare degli anni si riduce la quantità di energia prodotta, oppure se un pannello produce meno degli altri a cui è collegato, la produzione di tutti questi pannelli diminuisce.

Un ottimizzatore migliora l'impianto intervenendo su questi inconvenienti.



Vuoi che i tuoi pannelli funzionino al meglio?

Gli ottimizzatori per fotovoltaico fanno a caso tuo.



Aumentando la quantità di energia che il tuo fotovoltaico produce si riduce il tempo di ammortamento economico dell'impianto.

Inoltre un impianto fotovoltaico con ottimizzatori è più sicuro perché si prevengono archi elettrici, incendi o guasti.

La tecnologia degli ottimizzatori per fotovoltaico è chiamata "intelligenza nel fotovoltaico" perché pone in sicurezza l'impianto e sviluppa al massimo le potenzialità del tuo fotovoltaico.

Se sei il proprietario di un impianto fotovoltaico contattaci, noi ti offriamo:
- un periodo di prova degli ottimizzatori di sei mesi
- una verifica del tuo impianto da parte di un team di tecnici e professionisti del settore




contattaci per email: partcomit@live.it


Contattaci per maggiori informazioni.

Per domande o chiarimenti siamo lieti di rispondere a qualsiasi e-mail o commento.




Commenti