Un'isola artificiale per produrre energia rinnovabile





Da una collaborazione internazionale tra Paesi Bassi, Olanda e Germania (rispettivamente TenneT TSO BV,  Energinet.dk e TenneT TSO GmbH) è nato il progetto per la creazione di una o più isole artificiali nel mare del Nord.


Queste isole avranno l'unico scopo di ospitare un parco eolico per fornire energia pulita a tutti i paesi affacciati su questo mare: Gran Bretagna, NorvegiaDanimarcaGermaniaPaesi BassiBelgio e Francia.


Con la realizzazione di questo progetto circa 80 milioni di persone useranno esclusivamente energia rinnovabile, prodotta dal vento che soffia sul mare del Nord.


Questo porterà a una drastica diminuzione di emissioni di gas serra e inquinanti nel nord europa.


La totale realizzazione del progetto è prevista entro il 2050 e il suo nome è " Wind Power Hub", il 23 marzo verrà lanciato lo studio per la fattibilità del progetto.


Oltre alla creazione di nuove isole artificiali il progetto prevede anche lo sfruttamento dell'isolotto sabbioso chiamato Dogger bank, situato 100 Km a est della costa della Gran Bretagna.
Questa isola deserta ospiterà un impianto composto da 7000 pale eoliche di medio piccola dimensione.

Una volta completato e a pieno regime Wind Power Hub produrrà tra i 70 e i 100 GW (gigawatt) di energia dal vento.



Commenti