Il nuovo economizzatore di energia arriva sul mercato


Per risparmiare energia elettrica ed eliminare i problemi della corrente elettrica della rete ora è disponibile l'economizzatore di energia.

La corrente elettrica che arriva dalla rete presenta difetti come picchi di tensione o variazioni di corrente. Tutti i dispositivi e macchinari elettrici per evitare guasti e malfunzionamenti devono essere alimentati con energia elettrica con caratteristiche ottimali.

Oltre a far risparmiare energia l'economizzatore migliora le caratteristiche della corrente elettrica e previene quindi guasti e malfunzionamenti.

Sono fiero di precisare che questi dispositivi sono progettati e costruiti in Italia

Questi economizzatori funzionano con tutti i tipi di corrente elettrica sia essa monofase (220Volt)  o trifase.

Gli economizzatori sono anche ottimi stabilizzatori di tensione.

L'economizzatore viene installato dopo il contatore, è quindi sufficiente un economizzatore per tutto l'impianto elettrico.

Per l'economizzatore è disponibile il super-ammortamento del 250%.

Inoltre con questo economizzatore la bolletta della luce cala di prezzo del 15%.

Il risparmio effettivo lo si può verificare in tempo reale direttamente sull'economizzatore tramite il display.

Le cose che rimangono da chiarire sono: la corrente elettrica che si risparmia è la potenza attiva, quella reattiva o quella apparente? Come viene lavorata la corrente all'interno dell'economizzatore, viene rifasata? Quali sono le voci in bolletta che calano di prezzo?





Commenti

  1. L'Economizzatore lavora sulla regolazione delle tensione, portandola ai valori ottimali, non ha in sè la funzione di rifasatore, ma ve ne sono versioni con rifasatore a lato.
    La corrente elettrica che si risparmia è la parte attiva, se in bolletta è presente una parte reattiva importante, è consigliato fare una verifica al fine di non pagare più "sanzioni" per la parte reattiva. La corrente che si risparmia in bolletta è la quantità di kWh consumati che si prelevano dalla rete elettrica, ovviamente calando i consumi di kWh diminuiranno anche tutti gli altri costi legati ad essi.

    RispondiElimina

Posta un commento