Bonus fiscali: l'iperammortamento

La Legge di Stabilità 2017 (legge 232/2016) ha previsto alcune agevolazioni per favorire lo sviluppo dell'industria 4.0. 
Tra queste troviamo l'iperammortamento, cioè la supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali nuovi, dispositivi e tecnologie abilitanti la trasformazione in chiave 4.0, acquistati o in leasing. 

In particolare, per quanto riguarda i beni che possono essere oggetto dell'iperammortamento, dell'elenco che viene ci fornito dalla Legge di stabilità prendiamo in considerazione la parte dell'Allegato A relativa ai "sistemi per l'assicurazione della qualità e della sostenibilità". In questa categoria rientra a pieno titolo l'Economizzatore di Energia

Come funziona l'Iperammortamento

L'iperammortamento prevede la deduzione fiscale ai fini Ire del 250% del costo del bene strumentale acquistato. 
L'iperammortamento prevede la deduzione fiscale ai fini Ires del 250% del costo del bene strumentale acquistato. 
In pratica, acquistando un Economizzatore da €10.000,00 si porta in deduzione un totale complessivo di € 25.000,00!!!
Da un punto di vista temporale, l’iper ammortamento si applica agli investimenti effettuati nel periodo che va dal 1° gennaio 2017, data di entrata in vigore della legge di bilancio, al 31 dicembre 2017 
Questa agevolazione fiscale è inoltre compatibile con altri possibili sgravi quali:
  • ·         Nuova Sabatini
  • ·         Credito d’imposta per attività di Ricerca e Sviluppo
  • ·         Patent Box
  • ·         Incentivi alla patrimonializzazione delle imprese (ACE)
  • ·         Incentivi agli investimenti in Start up e PMI innovative
  • ·         Fondo Centrale di Garanzia

Chi può accedere all’iperammortamento?

Possono richiedere l’iperammortamento tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, comprese le imprese individuali assoggettate all’IRI, con sede fiscale in Italia, incluse le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero, indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano.

Come si accede

Si accede in maniera automatica in fase di redazione di bilancio e tramite autocertificazione, a patto che l’acquisto del bene sia stato effettuato tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2017.

Per gli investimenti in iperammortamento superiori a 500.000 € per singolo bene è necessaria una perizia tecnica giurata da parte di un perito o ingegnere iscritti nei rispettivi albi professionali attestante che il bene possiede caratteristiche tecniche tali da includerlo negli elenchi di cui all’allegato A o all’allegato B della legge di Bilancio 2017.

Commenti