Economizzatori di energia: i vantaggi

Gli Economizzatori di Energia sono una delle nuove tecnologie che permettono di ottenere un significativo risparmio di energia, in particolare per impianti di potenza superiore a 50 Kpv e con consumi annui a partire da 50.000 euro.    
Questi dispositivi, facendo proprie le prescrizioni della NORMA IEC 60038 in merito alle tolleranze di funzionamento prescritte per le apparecchiature elettriche, forniscono una tensione di funzionamento che minimizza il consumo senza penalizzarne le prestazioni e ridurne l’affidabilità.
Tale norma richiede infatti che le apparecchiature elettriche siano in grado di funzionare correttamente con una tensione di alimentazione compresa enti il +/-10% del valore nominale. È questa una caratteristica indispensabile per le utenze elettriche in quanto le aziende produttrici di energia prevedono per contratto la possibilità di erogare una tensione che può variare entro i suddetti limiti.
Eliminare questa differenza della tensione di alimentazione consente di ottenere:
·                un significativo risparmio di energia
·                una maggiore durata della vita utile delle apparecchiature elettriche impedisce infatti alle utenze di essere alimentate ad una tensione superiore al valore nominale
·                una significativa riduzione delle emissioni di CO2: circa 630 g per ogni kWh di energia risparmiato

Gli economizzatori di energia, inoltre, erogano una tensione stabilizzata impostabile fino al valore minimo della tolleranza prescritta dalla NORMA IEC 60038 ovvero -10% (207V).
Questo valore viene garantito anche in presenza di significative variazioni della tensione di rete di alimentazione: gli economizzatori, infatti, sono anche degli ottimi stabilizzatori di tensione. E’ presente infatti un circuito elettronico di controllo che rileva la tensione erogata dall’economizzatore e la compara con una tensione campione: se la differenza supera i limiti di tolleranza previsti, si attiva un processo che riporta la tensione entro i limiti prefissati. 
Come ricordato in precedenti articoli, inoltre, l'acquisto dell'economizzatore è soggetto all'iperammortamento del 250%, ed in alcune Regioni sono attivi bandi che incentivano l'acquisizione di questo tipo di tecnologie!

Commenti